L’ABC DELLA POLITICA PROFESSIONALE IN PILLOLE

L’ABC della politica professionale è costituito da una serie di parole, una per ogni lettera dell’alfabeto, riferite alla politica professionale, per ognuna delle quali viene proposto una sorta di “distillato” di conoscenza e di ragionamento con l’obiettivo di provocare nei lettori riflessioni utili per animare il dibattito sul tema.

Le parole-chiave sono:

alleanza bene comunecondivisionediscernimentoemancipazionefine – giustizia – interesse – lealtà – motivazione – negoziazione –  opportunità – potere – qualità – riflessione – scaltrezza – trasparenza – utilità – virtù – zelo.

Per ogni parola viene presentato il significato,  la sua contestualizzazione alla politica professionale  e  alcune suggestioni prospettiche.

L’ordine alfabetico delle parole, però, non dà conto dei legami che le uniscono. Per questo motivo, per  aiutare il lettore a collocare ogni “pillola” in un contesto ragionato, l’ABC è distribuito metaforicamente sulle parti di un albero (le  radici, il tronco, le foglie).

Le radici [ancoraggio]

  • bene comune, riferibile sia al cittadino, sia al professionista
  • fine, che giustifica l’intenzionalità delle azioni degli infermieri
  • interesse, che sollecita l’attenzione e la passione verso il bene comune
  • motivazione, che esprime la carica di energia che spinge verso il bene comune

Il tronco [struttura portante]  

  • condivisionealleanza, che consentono di stringere patti per il bene comune
  • virtù – discernimento – lealtà – zelo, che sostengono la qualità dell’impegno e delle scelte
  • trasparenza – scaltrezza – potere, che caratterizzano la qualità e l’incisività delle relazioni
  • riflessione – opportunità – negoziazione, che alimentano la ricerca dei punti di incontro

 

Le foglie [sistema respiratorio]

  • giustizia, intesa come riconoscimento dei diritti di ciascuno
  • emancipazione, intesa sia come empowerment dei cittadini e degli infermieri.
  • qualità, caratteristica di pregio trasversale a tutti processi e ai risultati.
  • utilità, intesa come utilità sociale che legittima l’esistenza della professione infermieristica.

In tal senso bene comune (radice) e utilità (frutto/prodotto) rappresentano l’inizio e la fine, l’alfa e l’omega di un pensiero ricorsivo che connota la politica professionale infermieristica e che rende possibile la reciprocità tra elementi e la circolarità delle relazioni.